SMARTIFY: UNO SGUARDO NUOVO SULL’ARTE

Pensi che l’arte sia incomprensibile? Con Smartify nessun dipinto avrà più segreti

10 Giugno 2017

Pensi che l’arte sia incomprensibile? Con Smartify nessun dipinto avrà più segreti, grazie a una nuova app. Scopri perché!

Dallo Shazam degli oggetti sviluppato da Pinterest, allo Shazam museale, la tecnologia basata sul riconoscimento automatico non delude mai. Smartify è una nuova app che consente di inquadrare le opere d’arte, nel vero senso del termine.

Con Smartify scoprirai tutti i dettagli sui quadri che ti incuriosiscono. L’applicazione riconosce i capolavori esposti in gallerie e musei e le loro riproduzioni cartacee.  Smartify si propone come un valido supporto durante le mostre: appassionati e curiosi potranno godersi il tour, guidati semplicemente dal loro dispositivo, smartphone o tablet che sia. Smartify non sostituirà mai una vera guida in carne e ossa, ma è un’alternativa alle audioguide per i piccoli musei. L’applicazione sarà disponibile da maggio per i dispositivi iOS e Android.

Come funziona Smartify

Quando si avvicina il proprio dispositivo all’opera prescelta, l’app ne fa una scansione. Un software di riconoscimento delle immagini, in combinazione con la realtà aumentata, restituisce sul dispositivo nome e informazioni dettagliate sul dipinto. La funzione permette di salvare la scheda in modo da creare una galleria virtuale personalizzata, da riguardare in ogni momento.

Benefici a lungo termine per utenti e musei

Smartify consente di scoprire nuove opere e approfondire quelle già note. Ma sarà un valore aggiunto anche per i musei che stipuleranno una partnership. Ognuno di essi avrà un profilo ufficiale sulla piattaforma e grazie al sistema di autenticazione dell’app, riceverà informazioni utili sui visitatori e su ciò che apprezzano di più. Le prime opere in catalogo saranno del Louvre, del Metropolitan di New York, del Rijksmuseum di Amsterdam e del Wallace Collection di Londra.

Scarica anche tu l’app dallo store

CONTINUA A NAVIGARE